Chi siamo

Parolario è la manifestazione culturale comasca dedicata ai libri, alla lettura e alla cultura in senso più vasto, fatta di incontri con scrittori, filosofi, poeti, conferenze, dibattiti, musica, passeggiate, mostre, spettacoli e cinema.
Dal 2001 Parolario permette al suo pubblico, sempre più numeroso, di entrare in contatto con personaggi del mondo della letteratura, della cultura e dello spettacolo grazie a incontri gratuiti e aperti a tutti.
Nelle ultime edizioni di Parolario, gli incontri si sono ispirati a un tema differente come “La felicità”, “La curiosità”, “Il coraggio”, “L'abbraccio”...
Dalla prima alla quattordicesima edizione Parolario si è svolto tra l’ultima settimana di agosto e i primi giorni di settembre, mentre dal 2015 la manifestazione si tiene nel mese di giugno: gli appuntamenti sono aperti a tutti gratuitamente.
Dopo dieci edizioni in Piazza Cavour, la piazza che si affaccia direttamente sul Lago di Como, a partire dall’undicesima edizione (2011) per tre anni Parolario si è tenuto a Villa Olmo. Parolario 2014 si è svolto a Villa Gallia, una delle ville più antiche della città e da 60 anni di proprietà della Provincia di Como. Dall'edizione 2015 Parolario è tornato a Villa Olmo.
Da quest'anno Parolario si sposta a Villa Bernasconi a Cernobbio, gioiello Liberty diventato un innovativo museo che coinvolge emotivamente il visitatore, trasformandolo in un “ospite” per un’esperienza culturale moderna, multisensoriale, innovativa e interattiva, tra documenti storici e contenuti multimediali. 

Parolario è organizzato dall’Associazione Culturale Parolario, fondata a Como nel 2002.
L’Associazione Culturale Parolario si occupa della promozione e dello sviluppo della cultura, della diffusione del libro e di tutte le iniziative che ad esse possono essere collegate. Organizza manifestazioni e occasioni d’incontro su temi e problematiche d’interesse pubblico e iniziative che si ispirano ai valori della cultura. Promuove mostre, esposizioni, corsi, conferenze, seminari, ricerche, principalmente nell’ambito della letteratura, ma anche dello spettacolo, della filosofia, della fotografia, del teatro e di ogni altra forma d’arte.