LORENZO MATTOTTI

Inizia la sua carriera tra Milano, Venezia e Bologna, esordendo alla fine degli anni 70 come autore di fumetti. Nei primi anni 80 fonda con altri disegnatori la rivista Valvoline, che si prefigge di mettere il fumetto in dialogo con i linguaggi dell’arte. “Fuochi” è la pubblicazione che lo fa apprezzare a livello internazionale e che mette in risalto alcuni degli elementi caratterizzanti del suo stile: marcata espressività del tratto, uso del colore vivace ed evocativo.
Negli anni Novanta si trasferisce stabilmente a Parigi ed inizia la sua apertura verso il panorama dell’illustrazione internazionale, esplorando modalità espressive differenti dal fumetto. Si confronta con classici della letteratura italiana come La Divina Commedia e Le Avventure di Pinocchio.
Si avvicina al linguaggio cinematografico negli anni 2000 dopo l’esperienza delle animazioni per ragazzi di “Eugenio e Pinocchio”, confrontandosi con grandi autori come Michelangelo Antonioni, Steven Soderbergh e Wong Kar-wai.


torna a Ospiti 2022