ANTONELLA MORASSUTTI

Attrice, danzatrice, docente di teatro e lettura espressiva. È la pronipote di Dino Buzzati. Da bambina studia danza classica, passando successivamente alla danza contemporanea. Ha inoltre una formazione musicale, studia pianoforte dai 10 ai 17 anni con il maestro Alberto Locatelli. Come attrice si diploma giovanissima all’Accademia dei Filodrammatici di Milano e, in seguito, continua la formazione professionale con diversi maestri italiani e stranieri come Danio Manfredini, Jurij Alschitz, Claudio Morganti, Leo de Berardinis, Pippo Delbono, Jerzy Sthur e Raul Manso in Italia e, negli U.S.A., con Dominic De Fazio. Ha lavorato nelle produzioni di diversi teatri milanesi (Teatro Out Off, Teatro CRT, Teatro Filodrammatici, Teatro del Buratto), diretta da Antonio Sixty, Walter Manfré, Claudio Beccari, Pippo Delbono (HER BIJIT - che tu possa vivere per sempre- Biennale Teatro Venezia), Salvino Raco (ANNA POLITKOVSKAJA IN MEMORIAM”di Lars Noren, attrice protagonista) e in produzioni televisive (Mediaset, Magnolia, Short Cut, Rai) e cinematografiche in Italia e in Svizzera. Nella sua personale ricerca teatrale come attrice, unisce sempre più spesso la musica dal vivo ai suoi spettacoli e performances, collaborando con strumentisti diversi.
Dal 2012 porta in scena il monologo LA TELEFONISTA di Dino Buzzati, produzione Associazione Culturale Villa Buzzati S.Pellegrino-Il granaio, Belluno. Ha inoltre lavorato nel Teatro d’Opera e in particolare al Teatro alla Scala di Milano, con Robert Wilson, Graham Vick, Luca Ronconi, Liliana Cavani, Robert Carsen, Klaus Guth, Richard Jones. Nel 2006 consegue l’attestato al Corso per Danzeducatore® diretto da Franca Zagatti al Centro Mousikè di Bologna e dal 2001 al 2007 insegna nella Scuole Primarie di 1° grado di Milano, Genova, e Belluno, entrando a far parte dell’organico Artisti Associazione MUS-E Italia Onlus. Dal 2006 è socia fondatrice e direttrice artistica dell’Associazione Culturale Villa Buzzati S.Pellegrino -il granaio- di Belluno, fondata con lo scopo di valorizzare la casa natale di Dino Buzzati, attraverso eventi artistici e culturali. 


torna a Ospiti 2022